Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani






Biella, 8 aprile 2021

La sezione di Coggiola


Io mi sono iscritto al pci nella sezione di Coggiola. Nel 1970 aveva più di 250 di iscritti. Ricordo figure importanti, la Lina che noi chiamavamo la " Pasionaria", Angelo Fava, mio padre Giovanni, Mimmo De Biasio che divenne Sindaco nel 70, il compagno Ivido, delegato alla Fila di Coggiola che abitava a Viera e che, finita la riunione a mezzanotte, tornava a casa a piedi, Dario Regis, Osvaldo Cerruti, che divenne Sindaco dopo l'improvvisa morte di Mimmo, Antonio Vidale, Adriana Mina e tantissime altre persone straordinarie.
Negli anni 50 e 60 la sezione era stata una fucina di idee e di iniziative come quando organizzarono la vendita dell' uva regina casa per casa. Angelo Fava curava la bacheca della sezione ( oltre che il tesseramento al partito ) perché aveva una grafia bellissima.
La maggioranza degli iscritti erano operai della Fila, della Bozzalla o delle altre aziende della valle, per lo più tessili. Alcuni di loro avevano fatto la Resistenza, come Nenello Marabelli. Persone impegnate nel Sindacato e nel Partito. Diffondere l'Unita, giornale del partito ( in occasione della festa della Fagnana ne diffondevamo in una sola domenica 1000 copie) significava andare casa per casa e dialogare con decine di persone: alcuni rifiutavano il giornale, molti ti aspettavano con i soldi pronti. Altri ti davano chi le 2, chi le tre, chi le 5 mila lire di sottoscrizione.
Mi capita spesso di pensare alle ragioni per le quali il Pci abbia ottenuto in Valle tutti quei voti e la risposta che mi sono data e che quei risultati si spiegano con il lavoro e la credibilità di queste compagne e questi compagni che sono stati un esempio di coerenza, di serietà e di impegno.

Login