Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani






Biella, 11 gennaio 2021

Riparte il contagio


Il virus non frena: ieri il tasso di positività è risalito al 13,32%, dall’11,6 di sabato, con oltre 18 mila nuovi contagi e altre 361 vittime. Angela Merkel è stata ancora una volta la più chiara: "Le prossime settimane invernali saranno la fase più dura della pandemia". È un allarme che riguarda ovviamente tutti, quindi anche il nostro Paese.In questa situazione trovo fuori dal mondo la posizione di coloro che continuano a dichiarare di non volersi vaccinare in nome della libertà di non vaccinarsi che, nei fatti, si tradurrebbe nella " libertà " di contagiare.

Bisogna vaccinarsi il più possibile per contagiarsi il meno possibile, questo è il punto.Nessuno nell'Ue somministra più dosi giornaliere di noi e questo è un fatto positivo. Com'era prevedibile ci sono però Regioni che lo fanno meglio delle altre come Campania, Veneto e Toscana il che dimostra come molto dipenda, oltre che dal Commissario Arcuri, dai governi regionali. La Lombardia è incredibilmente penultima, seguita solo dalla Calabria. Non era mai successo che la regione più importante diventasse il fanalino di coda.Oggi dovrebbero arrivare le prime scorte del vaccino Moderna (47 mila dosi) e una nuova di Pfizer. L’obiettivo è quello di vaccinare 6 milioni di italiani entro marzo e tutti gli italiani entro l’autunno. Un anno fa la situazione era molto diversa perché ci muovevano nel buio più totale e nessuno avrebbe immaginato ciò che di positivo è accaduto in questi mesi sul fronte dei vaccini. Questo non toglie nulla alle difficoltà del momento e di quelle che si annunciano, ma ci rende più speranzosi e ottimisti.

Login