Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani Wilmer Ronzani






Biella, 9 giugno 2019

Renzi, ancora lui


Renzi è uno sbruffone, ha fatto della spregiudicatezza la cifra del suo modo di fare politica, ha portato il PD al suo minimo storico, distruggendo un patrimonio. Eppure si comporta come se la colpa fosse di quelli che non c'erano, mai la sua nonostante abbia esercito un potere assoluto con il sostegno del cerchio magico.Oggi è tornato alla carica contro Letta, Speranza e lo stesso Zingaretti che ha la colpa di non aver espresso la solidarietà a Lotti, braccio destro di Renzi, impegnato a mettere a capo della Procura della Repubblica di Roma un magistrato in discontinuità con Pignatone che lo ha rinviato a giudizio sulla vicenda Consip. È il primo ad aver usato le fake news per combattere i suoi avversari e i suoi compagni di partito.
Ha accusato Roberto Speranza, all'epoca dei fatti, Presidente dei Deputati del PD di aver voluto la cacciata di Letta, di aver imposto Legnini alla Vicepresidenza del Csm.
Insomma Renzi era il Segretario del Partito ma chi comandava era Speranza, oggi leader di Art.1.
Renzi diventato segretario, non aveva alcuna intenzione di diventare " premier". Lo fatto perché costretto dell'onnipotente Capogruppo dei deputati Dem.
Al senatore di Rignano, che non si rassegna ad occupare un ruolo marginale, ( c'è poco da fare è più forte di lui) hanno risposto con ironia Letta e con fermezza Speranza.
Il primo gli ha consigliato di non rivangare il passato perché così potrà vivere meglio; il secondo ha dichiarato di aver scoperto solo adesso di avere tutto quel potere.
Due lezioni di stile e di politica ad un ex leader che sa solo esprimere rancore e che non ha ancora trovato il tempo per riflettere sul disastro che ha provocato come leader del PD e premier.
Mi sembra di capire che molti di coloro che lo avevano sostenuto si stiano ricredendo. Era ora anche se gli ingredienti per capire dive uno cosi avrebbe portato il PD c'erano tutti. Contemporaneamente cresce il numero di quelli che auspicano che " finalmente alzi le tende". Io credo che in quel che sta succedendo non vi sia nulla di casuale e che egli stia creando le premesse per giustificare la rottura. Sarebbe ora.

Login